Um espaço italianinho e maluco

Domingo, 7 de Dezembro de 2008
Bella stronza

Marco Masini - Bella stronza - letra (a música está aqui)

 

Bella stronza...che hai distrutto tutti i sogni
della donna che ho tradito
che mi hai fatto fare a pugni con il mio migliore amico
e ora mentre vado a fondo tu mi dici sorridendo
ne ho abbastanza
Bella stronza...che ti fai vedere in giro
per alberghi e ristoranti
con il culo sul ferrari di quell'essere arrogante
non lo sai che i miliardari anche ai loro
sentimenti danno un prezzo
il disprezzo...perché forse io ti ho dato troppo amore
bella stronza che sorridi di rancore...
Ma se Dio ti ha fatto bella come il cielo e come il mare
a che cosa ti ribelli di chi ti vuoi vendicare
ma se Dio ti ha fatto bella più del sole e della luna
perché non scappiamo insieme non lo senti questo
mondo come puzza
Ma se Dio ti ha fatto bella come un ramo di ciliegio
tu non puoi amare un tarlo tu commetti un sacrilegio
e ogni volta che ti spogli non lo senti il freddo dentro
quando lui ti paga i conti non lo senti l'imbarazzo
del silenzio
perché sei bella bella bella
bella stronza che hai chiamato la volante quella notte
e volevi farmi mettere in manette
solo perché avevo perso la pazienza...la speranza...
sì...bella stronza
Ti ricordi...quando con i primi soldi
ti ho comprato quella spilla
che ti illuminava il viso e ti chiamavo la mia stella
quegli attacchi all'improvviso che avevamo noi di
sesso e tenerezza
bella stronza...sì perché forse io ti ho dato troppo amore
bella stronza che sorridi di rancore...
Ma se Dio ti ha fatto bella come il cielo e come il mare
a che cosa ti ribelli di chi ti vuoi vendicare
ma se Dio ti ha fatto bella più del sole e della luna
esci dai tuoi pantaloni mi accontento come un cane
degli avanzi
perché sei bella bella bella
mi verrebbe di strapparti quei vestiti da puttana
e tenerti a gambe aperte finché viene domattina
ma di questo nostro amore così tenero e pulito
non mi resterebbe altro che un lunghissimo minuto
di violenza
e allora ti saluto...bella stronza


Assuntos:

publicado por Il Conte às 19:59
link do post | comentar | favorito
|

Maluquice

Dia maluco hoje. A sonhar com lutazitas portuguesinhas. Queria apanhar a minha portuguesa preferida e fazer-lhe muitas cócegas, e fazer uma lutazita de almofadas com ela, mas seria tudo a brincar, não podia imaginar de magoa-la, é dessas mulheres delgadas que não se conseguem bater nem com uma flor. Mas não me esqueço de outra portuguesa, essa não assim tão delgada como isso, alias rebelde, agressiva, e ali sim, queria bate-la à serio, queria dar-lhe muitas pancadinhas no rabinho. Se calhar até ia gostar, mas como é muito orgulhosa nunca admitiria isso, tentaria logo afastar-me com murros e pontapés. Ia ser divertido, e também sexy, teria aquela vontade de bate-la, mas à serio. Não sei se ia conseguir, quer dizer, podia muito bem apanhar eu por ela!!!

Temos uma palavra em italiano, para uma mulher assim : "stronza".

Eu gostei de três Portuguesas diferentes, as três belas e inteligentes, mas somente uma delas é "stronza" e é só nessa tal stronza que queria bater à serio.

À mula e à mulher com pau se quer.


Assuntos:

publicado por Il Conte às 18:30
link do post | comentar | favorito
|

Segunda-feira, 4 de Agosto de 2008
Buon compleanno, stronza (em italiano).

Aviso (quem me avisa meu amigo é)

Este post é só para uma pessoa, é aquela pessoa que eu chamo de "stronza". Se nunca te chamei de "stronza" então podes evitar de ler este post, ainda que falasses italiano a leitura seria para ti inutil e aborrecida, podes pois ler outro post ou ires para outra pagina da rede...

 

Buon compleanno, stronza.

Detesto il rosso, ma questo post poteva essere scritto soltanto in rosso, il colore della passione. Mi piaci da impazzire e lo sai. Ti amo ancora e tanto, non immagini quanto. Sei rimasta appiccicata in un angolo dell'anima e non riesco a dimenticarti. Qualche giorno fa la "mora" ha suonato: avevo predisposto un allarme anticipato rispetto alla data del tuo compleanno, lo avevo impostato quando ancora facevi parte della mia vita, serviva per farti un regalo in tempo. E così , lui, puntuale ha suonato, e nello schermo della mora é comparso il messaggio compleanno di.... 4 Agosto.

Avrei voluto comprarti qualcosa, che ne so, un inevitabile orologio, magari un orologio da maschio, grande, sportivo, per esempio il "Pirata" della I.T.A. (Italia Tecnica Artigiana) , un orologio matto e italiano, come me. Non lo ho comprato, non ho comprato niente.

Volevo lasciarti un messaggio nella segreteria telefonica, cantandoti parabens para ti, registrandolo, avrei voluto chiamarti e farti gli auguri di persona, avrei voluto inviarti sms e email.

Avrei voluto dirti che ti amo ancora. E invece no, sono stato zitto, assente, calmo, ti ho lasciata in pace. Ho dovuto fare una violenza enorme su me stesso per non fare assolutamente niente nel giorno del tuo compleanno. Poi però questa sera non ce la facevo più, e stavo per arrendermi, stavo per chiamarti, la disciplina emozionale é cosi difficile. E allora mi sono concesso questo piccolo compromesso: ti scrivo qualcosa qui sul mio blog. Tu sai di questo blog, ma sarà che avrai continuato a leggerlo? No, credo di no, se tu avessi un blog io mi guarderei bene dal leggerlo: passare al largo!!! Non penso che leggerai quanto ti sto scrivendo, forse scrivo al fantasma di te che è rimasto nascosto nella mia anima e mi inquieta. E poi ti sto scrivendo in italiano, e il tuo italiano fa cagare, e sei così pigra, figuriamoci se ti metti lì con il dizionario per cercare di capire...

Ma se invece ci sei, stronza, se sei lì, qui, qui con me e leggi, e stai leggendo, e stai cercando di capire, di tradurre, allora vuol dire che mi vuoi un pò di bene, e allora te lo voglio dire, te lo meriti che te lo dica: Ti amo, amore mio, ti amo tanto, mi piaci da impazzire. Dovevo lasciarti andare e l`ho fatto, sapevamo entrambi di non avere un futuro insieme, il tuo futuro é li e il mio è qui. Punto.

Però....sai, piccolina, le altre paragonate a te sono insipide...

Mi piaci solo tu. Soltanto tu sei riuscita a sedurmi completamente.

Ricordi quella volta, quando sono diventato tuo per sempre?

Mi hai mostrato una cosa, e mi hai chiesto: vorrei sapere se ti piace anche questo odore...

Magari!

Amore mio, che voglia di fare un pò la lotta con te!

Vorrei sentire le tue unghie graffiarmi la schiena e i tuoi dentini mordermi il collo.

Ti voglio.

Dio, sei talmente bella...

Ok...é tempo di lasciarti andare di nuovo, chissà se leggerai queste cavolate...

Mi facevi proprio impazzire, lo sai? Mi piaceva da morire...

Grazie, per tutte le tue seduzioni, non le dimenticherò mai, non ti dimenticherò mai.

Buon Compleanno, Stronza, tanti auguri.


:
Assuntos:

publicado por Il Conte às 18:39
link do post | comentar | ver comentários (1) | favorito
|

arquivos

Outubro 2010

Setembro 2009

Julho 2009

Junho 2009

Maio 2009

Abril 2009

Março 2009

Fevereiro 2009

Janeiro 2009

Dezembro 2008

Novembro 2008

Outubro 2008

Setembro 2008

Agosto 2008

Julho 2008

Junho 2008

Maio 2008

Abril 2008

Março 2008

recentes

Bella stronza

Maluquice

Buon compleanno, stronza ...

Assuntos

a.o.i.

aborrecimento

acordo ortográfico

aktion t4

amizade

amor

anjo mudo

appena prima di partire

arquitectura fascista

asmara

beppino englaro

berlusconi

blackberry

blog

brasil

brasileiros

cacao meravigliao

camões

caprichos

carro

carros

cersaie

cesare battisti

chatice

codigo ladrões romenos

criminalidade

criminosos romenos

crise

democracia

desejo

dinheiro

direito à vida

duce

eluana

eluana englaro

emprego

emprego portuguesinho

eritreia

europa

europa de lepanto

eutanasia

ezra pound

fascismo

federico moccia

felicidade

ferias

flaminio maphia

forças armadas

fragmentos discurso amoroso

futebol

gratidão

hammarberg acorda!

hitler

ho voglia di te

homem estupido

humor

ilusões

imigração sem travões

italia

italia aos italianos

l'aquila

lula

luta à anarquia

luta à criminalidade estrangeira

maluquice

mara carfagna

mulher

mulheres

musica

musica italiana

nautica

officina del tempo

papagaios

perigo imigração

perigo imigrados

perigo romenos

ple

portugal

português língua estrangeira

problema criminalidade

problema romenos

problemas imigrados

racismo

relógios

relogios

rolex

romenos

saudade

saudades

segurança

sonhos

stronza

terrinha

tiziano ferro

trabalho

vida

violencia

violencia contra as mulheres

zero assoluto

todas as tags

links
feeds
pesquisar